News
  • Caricamento...

Tor Bella Monaca, nuove intimidazioni a Don Coluccia

04/01/24 - 17:25

L’episodio avvenuto nella serata di ieri in via dell’Archeologia, zona famosa per essere una delle piazze di spaccio più grandi d’Europa.

Don Coluccia si trovava insieme agli scout e ai ragazzi dell’associazione civica TorPiùBella guidata dall’attivista Tiziana Ronzio: “Abbiamo posto un Bambino Gesù – ha raccontato il minisindaco – quando ignoti hanno appiccato il fuoco ai secchioni dell’immondizia che erano nelle vicinanze”.

Fiamme che hanno dato vita ad un vero e proprio rogo di cassonetti mentre a pochi metri di distanza Don Antonio stava parlando di legalità.

E’ accaduto ieri sera a Tor Bella Monaca, alla periferia di Roma, lo stesso quartiere dove la scorsa estate il sacerdote aveva subito un attentato e dove, ormai da tanto tempo, è attivo nel portare di persona il suo messaggio contro le mafie e lo spaccio.
L’episodio lo ha raccontato oggi il presidente del VI Municipio delle Torri, Nicola Franco (FdI).

“Non saranno queste intimidazioni a fermare l’opera di don Coluccia – ha aggiunto Franco – né riusciranno a fermare la volontà di questa amministrazione di mettere in campo qualsiasi strumento per fermare i 14 clan mafiosi che operano sul territorio”.

Leggi anche

Catturati i due 17enne evasi, caccia al 15enne

Catturati i due 17enne evasi, caccia al 15enne

Sono stati catturati a meno di 24 ore dalla fuga dal carcere minorile di Casal del Marmo due dei tre giovani evasi. Le ricerche continuano ora per catturare il terzo evaso 15enne ancora in fuga. Il primo è stato catturato a L'Aquila nel pomeriggio di ieri dalla...