News
  • Caricamento...

Dopo l’incendio di Malagrotta, la prefettura aumenta i controlli attorno agli impianti

30/12/23 - 13:22

Maggiore vigilanza e nuove telecamere negli impianti di rifiuti della Capitale. La decisione arriva dalla Prefettura dopo l’incendio scoppiato a Malagrotta nel pomeriggio del 24 dicembre.

Le nuove misure di sicurezza e controllo sono state messe a punto durante la riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza tenutosi in prefettura, cui hanno partecipato i vertici delle forze dell’ordine della capitale, Ama e il sindaco Roberto Gualtieri in videocollegamento.

Già da gennaio prevista l’implementazione del sistema di video sorveglianza nel sito Ama di Rocca Cencia e successivamente si passerà agli altri. Verrà inoltre rafforzata la vigilanze da parte di Ama e delle forze dell’Ordine attorno agli impianti dei rifiuti che si trovano in città.

“È stato fatto un punto della situazione” ha detto il prefetto di Roma Lamberto Giannini al termine del vertice, ricordando che per l’incendio di Malagrotta “c’è un’ attività investigativa in corso”. “Si è preso atto – ha aggiunto – delle contromisure prese per lo smaltimento dei rifiuti, affinché non ci siano particolari difficoltà, e per una ulteriore intensificazione sui sistemi di vigilanza e una verifica dei sistemi di videosorveglianza”.

Al momento non vengono registrare criticità nella gestione dei rifiuti e Ama ha dichiarato che non ci saranno criticità e le circa 500 tonnellate che arrivavano quotidianamente saranno lavorate nei due impianti romani di via Romagnoli e Ponte Malnome.

Leggi anche

Catturati i due 17enne evasi, caccia al 15enne

Catturati i due 17enne evasi, caccia al 15enne

Sono stati catturati a meno di 24 ore dalla fuga dal carcere minorile di Casal del Marmo due dei tre giovani evasi. Le ricerche continuano ora per catturare il terzo evaso 15enne ancora in fuga. Il primo è stato catturato a L'Aquila nel pomeriggio di ieri dalla...