News
  • Caricamento...

Inaugurato dal sindaco Gualtieri l’Expo di Acea Run Rome The Marathon

16/03/24 - 09:13

L’Acea Run Rome The Marathon è idealmente partita ieri con l’apertura dell’Expo Village, presso il Palazzo dei Congressi dell’EUR alla presenza delle più alte Istituzioni di Roma Capitale. Taglio del nastro affidato al Sindaco Roberto Gualtieri e all’Assessore ai Grandi Eventi, Sport e Turismo Alessandro Onorato. Ad accogliere gli ospiti d’onore una rappresentanza dello staff organizzativo il Director Summer Sports, Active Lifestyle and Business Development – Partnerships at Infront Sports & Media AG Niccolò Mornati, il Direttore Marketing Corriere dello Sport -Stadio Daniele Quinzi, il Presidente di Italia Marathon Club Nicola FerranteVirman Cusenza Direttore Comunicazione Acea, Mauro Conti di Joma Italia e l’ex atleta azzurra e vincitrice delle maratone di Roma e New York nel 1998 e testimonial dell’evento, Franca Fiacconi.

“I grandi eventi sono tornati a Roma, e la città tornata a essere la Capitale dei grandi eventi sportivi ma anche concertistici e dell’arte. Tutto questo sta facendo da leva per uno sviluppo turistico senza precedenti per la Capitale” ha affermato Alessandro Onorato assessore di Roma Capitale ai grandi eventi, turismo, moda e sport.

 “Stiamo lavorando con impegno e dedizione per una maratona che quest’anno supererà ogni record di partecipanti, stranieri, pubblico, partner e interesse televisivo. Un prodotto sportivo di grandissima qualità e un evento di partecipazione per tutta la città di Roma. Ringrazio il Sindaco Gualtieri e l’Assessore Onorato per il grande supporto al Comitato Organizzatore. Insieme a Roma Capitale ogni anno stiamo facendo crescere la manifestazione che non è solo il più grande evento podistico italiano, ma un progetto totalizzante che dura 12 mesi” – ha dichiarato Niccolò Mornati, Summer Sports Director Infront Italy.

Così Daniele Quinzi direttore Marketing Corriere dello Sport – Stadio: “Numeri da record, l’evento sportivo italiano più partecipato attivamente di sempre, ma non solo. Voglio aggiungere la parola ‘felici’. Sì, gente contenta, il running genera, porta e diffonde sorrisi. Persone che arrivano da ben 129 nazioni del mondo, che vogliono vivere le forti emozioni della maratona e di una grande giornata di sport a Roma. Siamo orgogliosi di quanto stiamo costruendo come Corriere dello Sport – Stadio per lo sport italiano e per la città di Roma che merita questo grande successo e che per un giorno sarà capitale del mondo del running”.

 Sono fiero di questo percorso delle meraviglie che ho disegnato fin dalla prima edizione nel 1995, lo giro spesso in bicicletta, oltre ai grandi monumenti ci sono decine di vie e di angoli meno conosciuti ma fantastici, la bellezza di Roma è costante nella nostra Acea Run Rome The Marathon” il pensiero di Nicola Ferrante Presidente di Italia Marathon Club e direttore di gara.

Questa la dichiarazione di dichiarazione di Virman Cusenza, direttore della Comunicazione del Gruppo Acea: “Runforwater è l’hashtag di questa edizione della maratona che per la prima volta si svolge all’insegna dell’acqua e della sua tutela. Lo sport è il  miglior veicolo per rendere consapevoli i cittadini del valore della risorsa idrica, come tema sociale e civile, e il Gruppo Acea, primo distributore idrico in Italia e secondo in Europa, ha avviato, in virtù del suo ruolo industriale,  una vera e propria campagna di educazione idrica, un percorso da seguire su come tutelare l’acqua, bene primario che, a causa del cambiamento climatico, ha bisogno di una consapevolezza nuova da parte dei cittadini”.

TELEVISIONE – Prevista diretta su Sky Sport 1 e Sky Sport Arena e in streaming su NOW e sul canale youtube ufficiale di Run Rome The Marathon, dalle ore 9.50 alle 11.30. Commento di Nicola Roggero e commento tecnico di Stefano Baldini. Acea Run Rome The Marathon sarà distribuita in circa 60 Paesi nel mondo, compreso il Centro America andando così a toccare ben tre continenti di distribuzione immagini televisive.

I NUMERI –19mila gli atleti in maratona che scriveranno il proprio nome sulle strade di Roma, tra sampietrini, monumenti, il Lungotevere e quell’aria magica da “Vacanze Romane” tanto decantata da pellicole divenute un cult mondiale. Tutti insieme, i maratoneti della Città Eterna percorreranno oltre 800mila km, una distanza che si potrebbe tradurre in più che andata e ritorno dalla Luna o venti volte il giro della Terra, 4mila gli iscritti alla Staffetta solidale Acea Run4Rome e 20.000 alla stracittadina Fun Run. Un totale di oltre 40mila partecipanti.

RECORD DI STRANIERI – Con 129 bandiere che sventolano sotto il Colosseo, sono più della metà dei Paesi del mondo e da tutti i continenti a partecipare con una propria rappresentanza che nel complesso fa registrare nelle tre distanze per 12.384 persone. Nella sola maratona i partecipanti esteri sono 10.489, il 55% dei maratoneti. In maratona i cugini francesi sono ben 2276 circa il 12% e conquistano con ampio diritto il podio di numerosità. Subito dietro il Regno Unito con 1698 atleti sui 42km (11%) e gli Stati Uniti d’America con 693 runner (4%), questi ultimi tallonati dalla Germania con 627 persone. Degna di nota la presenza delle Filippine (41) e del Sudafrica (59), maltese (24) e islandese (12) nonché tanta rappresentanza dal Sud America. Sulla linea di partenza anche 156 svizzeri, tra questi il “Team Switzerland” costituito da staff dell’Ambasciata e capitanato dall’Ambasciatrice di Svizzera in Italia, Monika Schmutz Kirgöz. Una partecipazione ricca di significato e contenuti come sostenibilità ambientale, uguaglianza di genere, tutela per le pari opportunità e cooperazione nelle discipline sportive, temi di cui la Svizzera ha fatto pilastri della sua strategia di politica estera, in particolar modo con i propri Paesi confinanti, quali l’Italia, soprattutto in vista delle prossime Olimpiadi invernali di Milano-Cortina 2026, che si disputeranno a pochi passi dalla Svizzera. Hanno fatto il viaggio più lungo di tutti i 24 neozelandesi al via.

I team più numerosi sono LBM Sport, Podistica Solidarietà e GSBR ex aequo con ASD Piano ma arriviamo. Il primo team extra laziale è Passo Capponi Asd (Bologna).

A TUTTE LE ETA’ – La corsa è per tutti, come testimonia la presenza in gara di giovanissimi ma anche di atleti di comprovata esperienza. I più giovani atleti di domani sono Samuele e Elisa, meno di un anno per entrambi questi partecipanti della Stracittadina Fun Run. Hanno compiuto da poco 16 anni gli staffettisti Sara e Samuele, rispettivamente iscritti con la squadra District Interact 2080 Runners e Aned8. Ancora 19enni Gabriella Monardi e Tommaso Garavet, i più giovani in maratona.
Il più maturo di tutti è il 96enne Gennaro Cappa e correrà la Fun Run come la 87enne Clara Pittiglio. L’asticella dei km si alza con gli atleti più esperti della staffetta la 80enne Maria Luisa Papa e Sergio Molinari, che proprio in gara compie 88 anni.

Il plauso più grande va ai maratoneti, il calabrese Antonio Rao, classe 1933, che lo scorso anno, dopo aver compiuto 90 anni, si è laureato primatista mondiale di categoria M90 di maratona, dopo essersi presentato al traguardo in 6h14’44” al ritmo di 8’53″/km (6.8 km orari), e alla 86enne tedesca Ruth Richter.

3621 CANDELINE – C’è chi ha scelto di festeggiare il proprio compleanno in gara, tutti insieme compiranno 3621 anni. Auguri a: Bassel Chokr, Marina Osipkova, Emily Johnson, Ionut-Sorin Voicu, Paulina Malek, Hamza El Byad, Carole Boissel, Aidan  Mcgloin, Thibaut Obert, Ros Mcnulty, Alessandro Catinari, Leah Graham, Hug Personyre, Frédéric Leblanc, Roberto Loche, Marcello Menicucci, Fabrice Merel, Sergio Molinari, Gabriele Paoletti, Milena Maria Paola Pisu, Maria Romano, Maryke Sass, Alfredo Sgura, Rui Simplicio, Lorenzo Nicola Specchio, Patrick St-Pierre, Sarah Wannenburg, Elvezia Colangelo, Adam Griggs, Alessio Ottaviani, Roberta Mammucari, Grzegorz Czechowicz, Giacomo Esposito, Arjan Calis, Nicola Marini, Giuseppe Giulio Marra Kristina KovachEv, Martin Darisse, Joan Escoda Sardà, Marco Austeri, Luvo Ntezo, Andrei Hurmuz, Claudia  Leoncini, Emma Phillips, Ian Willems, Romain Laurent, Didier Ducarreau, Pavels Abelite, Amedeo Sammarco, Rebecca Holmes, Nkgopoleng Senkoto, Ryan Sharp, Ivaldo Brito, Betty Angot, Jakob Meinert, Ekaterina Pleshanova, Piotr Tkacz, Carles Alberich Ribé, Luca Cartasegna, Michele Ortolani, Daniel Gray, Federico Papa, Erin Keeler, Wenjia Chen, Rémi   Martinez, Alessio Lanzotti, Martin Bayer, Victor Daguin, Marianna Benistà, Mariusz Blachowiak, Alessia Bracci, Vincent Carlet, Sabrina Conterno, Alfredo D’ambra, Piergiuseppe Bombardieri, Pascual Vargas Cerdan, Caroline Desbonnet, Marco Di Giustino, Raffaello Francario, Livia Marcella Gamondi, Ludovic Guillermond, Patrizia Iacovacci, Massimo Bagnolo, Francesca Benazza, Yacinto Cornelis.

GREEN – Acea Run Rome the Marathon ha già nel suo curriculum la certificazione ISO 20121:2012 rilasciata dall’Ente certificatore RINA, grazie al supporto del Sustainability Partner Circularity continua la corsa verso la carbon neutrality con l’impegno e il pieno coinvolgimento di tutti i livelli e funzioni dell’Organizzazione. L’Organizzazione mira a ridurre sensibilmente gli impatti ambientali e generare effetti benefici sugli impatti sociali ed economici dell’evento stesso. Maggiori dettagli sulla Politica di Sviluppo Sostenibile dell’Acea Run Rome the Marathon. Il programma di sostenibilità va a braccetto con zeroCO2, società impegnata in riforestazione, afforestazione e messa a dimora di alberi in aree urbane ed extra urbane in diversi luoghi del mondo, con l’obbiettivo di salvaguardare la natura e di supportare la sostenibilità di economie in sviluppo. Il progetto ha già portato alla piantumazione di migliaia di alberi in Guatemala.

I NUMERI – Expo Village aperto venerdì 15 e sabato 16 marzo dalle 9.00 alle 20.00, 22 ore concentrate in due giorni di intrattenimento, sport activity, 4500 m2 con oltre 100 stand di sponsor e brand specializzati nel mondo del running. Aperto ai partecipanti ma anche a tutti coloro a cui piace il mondo dello sport, della corsa e del wellness. Expo Village non è solo la location in cui ritirare pettorale e pacco gara ma anche il posto ideale dove gli iscritti provenienti da tutto il mondo possono incontrarsi alla vigilia del grande evento, magari degustando “Expo Village Food & Beverage“, e dove è possibile conoscere dinamiche e mission del Charity Program collegato a maratona, Acea Run4Rome, e Stracittadina Fun Run. In Expo grandi attività con Area Kids a cura di Oasi Park, Area giochi con biliardini e dama, Area Food con food Truck, Area Red Bull con Event car, Diverse installazioni per intrattenimenti divertenti, Aree verdi all’interno del villaggio in collaborazione con l’Assessorato Agricoltura, Ambiente e ciclo dei rifiuti e il Dipartimento Tutela Ambientale per la fornitura del verde e l’Area Charities. Da non perdere sabato la presentazione degli élite Runners, i campioni al via, dei “Senatori” di Acea Run Rome The Marathon e dei pacers, gli assistenti di gara che porteranno al traguardo tutti i maratoneti.

FAMIGLIA – L’Expo di Acea Run Rome The Marathon si è proiettata in una dimensione nella quale l’esperienza sportiva sia coinvolgente per tutta la famiglia. Tante attività con la mascotte dell’evento e con  le “emoticon da runner” indossare per l’evento. Allestita anche l’Area Oasi Park per intrattenere i bambini con maghi e gonfiabili.

SOLIDARIETA’ – Un evento ricco di attività pensate per la famiglia e per l’ambiente, con un ampio spazio per il sociale, ben 25 la ONP coinvolte che scendono in campo con la staffetta di Acea Run4Rome, quest’anno in grande spolvero grazie alla partecipazione con 1000 squadre.

Leggi anche