News
  • Caricamento...

Chiesti nove anni di carcere per l’ex autore Rai accusato di pedopornografia e abusi sessuali ai danni di un minore

16/01/24 - 18:16

Pe l’ex autore della Rai, JT, è stata chiesta dal Pm Gennaro Varone una condanna a nove anni di reclusione con l’accusa di pedopornografia e abusi sessuali verso minore. L’autore televisivo da anni pubblicava materiale pedopornografico nel dark web e le autorità da tempo stavano indagando sul suo conto e sul materiale online che pubblicava nei canali legati alla pedofilia.

Fatto ancora più agghiacciante è che, per almeno quattordici volte, avrebbe violentato il figlio di amici, che oggi ha 10 anni, pubblicando poi scene di sesso esplicito sui canali del dark web. Per la Procura di Roma, le accuse verso l’uomo sono quelle di pedopornografia minorile e violenza sessuale.

Le perquisizioni a casa dell’autore televisivo hanno scoperto un database degli orrori. L’uomo infatti aveva prodotto almeno ventimila immagini legati alla sfera pedopornografica, cui si aggiungevano anche filmini con la presenza di bambini abusati sessualmente.

Il bambino venne affidato all’ex autore Rai dai genitori, che in lui vedevano un caro amico di famiglia. Fin dal primo giorno di affidamento, il piccolo diventa vittima di abusi sessuali da parte dell’uomo, che registra tali mostruosità con la propria cinepresa e pubblica tutto sul dark web. Le immagini arrivano fino in Australia, dove un agente sotto copertura scopre il materiale multimediale e fa aprire un’indagine sul conto del personaggio televisivo italiano.

 

 

Leggi anche

Da Roma Lido a Metromare: il treno per Ostia compie 100 anni

Da Roma Lido a Metromare: il treno per Ostia compie 100 anni

L’assessore ai Trasporti e alla Mobilità della Regione Lazio Fabrizio Ghera, la vicepresidente e assessore allo Sviluppo Economico della Regione Lazio, Roberta Angelilli, insieme alla presidente di Cotral Amalia Colaceci e l’amministratore unico di Astral Antonio...