News
  • Caricamento...

Arrestati zia e nipote per aver tentato di riscuotere buoni postali intestati alla sorella deceduta

28/12/23 - 15:58

I Carabinieri di Guidonia Montecelio hanno arrestato in flagranza di reato una donna ed un uomo italiani, di 68 e 37 anni, gravemente indiziati dei reati di tentata truffa e falsa attestazione a pubblico ufficiale sull’identità, in concorso.

Presso l’ufficio postale di Via Gabelli, si sono presentati un uomo ed una donna, sua zia, per riscuotere un buono postale fruttifero dal valore di 1000€. Il buono era tuttavia intestato alla madre dell’uomo -sorella della donna- defunta da poche settimane. Per aggirare le leggi sulla successione ereditaria, la donna ha mostrato il documento d’identità della sorella, sperando di riuscire ad ingannare i dipendenti dell’ufficio postale che, insospettiti, hanno contattato il 112.

Giunti sul posto, i militari hanno verificato la reale identità della donna, arrestando lei ed il nipote in flagranza dei reati di tentata truffa e falsa attestazione a pubblico ufficiale sull’identità in concorso e traducendoli agli arresti domiciliari.

Il GIP di Tivoli ha convalidato gli arresti.

Leggi anche

Roma commemora l’80° anniversario del rastrellamento del Quadraro

Roma commemora l’80° anniversario del rastrellamento del Quadraro

Roma Capitale ricorda l'80° anniversario del rastrellamento del Quadraro e lo fa, in aggiunta alle consuete cerimonie commemorative, con l'intitolazione di una strada ai Deportati del Quadraro e con un momento solenne di ricordo e raccoglimento in Aula Giulio Cesare,...